Tramonto sui Vigneti

Dante Righetti

LA STORIA DI TIZIANO

Il Corvina Veronese è un vitigno autoctono a bacca nera che rappresenta la base di molti vini DOC e DOCG veronesi.

Ne utilizziamo più dell’80% per produrre il nostro Bardolino Classico Superiore DOCG e circa il 60% per i nostri vini DOC (Bardolino Classico , Bardolino Chiaretto Classico). 

La Corvina è un vitigno che si fa attendere (maturazione tardiva verso la fine di Settembre) ma che garantisce un vino di ottima qualità.

DOVE SIAMO

L’Azienda Agricola Dante Righetti si trova a Cavaion, nel cuore del territorio di Denominazione di Origine Controllata del vino Bardolino.
Il territorio cavaionese, a pochi chilometri dal lago di Garda, gode di una posizione privilegiata tra le colline moreniche dell’entroterra gardesano, non solo per la spettacolarità del paesaggio ma anche per la conformazione dei terreni. Infatti l’argilla e la sabbia depositata dalle glaciazioni nel corso di milioni di anni ha lasciato un suolo calcareo ricco di sostanze nutritive.

TRADIZIONE VINICOLA

Le prime documentazioni scritte della viticoltura nel territorio del Bardolino risalgono all’epoca altomedievale. Furono le istituzioni religiose a incentivare lo sviluppo agricolo, favorendo la coltivazione dell’olivo e della vite. In particolare, nell’807 il monastero di San Zeno di Verona ricevette da re Pipino una chiesa a Bardolino e i terreni di sua pertinenza: presso la chiesa esisteva una “caneva” (cantina) che serviva da deposito per gli affitti in natura versati da chi coltivava le terre del monastero.

 

LA PRODUZIONE

Il vitigno di gran lunga più importante del territorio del Bardolino è la Corvina Veronese: il disciplinare del 2018 prevede che possa essere utilizzata fino al 95% del totale dell’uvaggio.

Il Bardolino rappresenta il vino principale della zona veronese del Lago di Garda. Le prime rilevazioni (1990/91) stimano una produzione di più di 11 mila ettolitri.

IL VINO

Bardolino Classico DOC

Il Bardolino ha un colore rubino brillante, è delicatamente fruttato, con note di ciliegia, marasca, fragola, lampone ed è dotato di grande bevibilità

Bardolino Classico Superiore DOCG

I primi riferimenti al Bardolino Superiore sono evidenziati nel 1897 dallo scrittore bresciano Solitro, che individua l’invecchiamento del Bardolino “di fabbricazione più accurata e soprattutto di tipo più stabile”, e dunque adatto in alcuni casi ad un leggero invecchiamento.

Bardolino Chiaretto Classico DOC

Il Chiaretto di Bardolino è il vino rosé della sponda veneta del lago di Garda. Il nome fa riferimento alla sua colorazione rosa molto chiara. La tradizione dei vini rosati in riva al Garda risale probabilmente all’epoca romana ed è correlata all’uso del torchio (che non prevede macerazione delle bucce con conseguente scarso rilascio di colore) nelle ville rustiche della Gallia Cisalpina.

ABBINAMENTI

CONTATTI

SITO: www.danterighetti.it

MAIL: info@danterighetti.it

TEL: (+39) 3485521733

Vai alla barra degli strumenti